E’ ternano il re indiscusso delle bufale virali sui social network, che si fa chiamare Ermes Maiolica (nome d’arte).

Ne inventa di tutti i colori: da false frasi boomerang dei politici, al coma etilico di Barbara D’Urso, passando per il coccodrillo del Nera. Di poche settimane fa è la bufala pre-referendum in cui fa dire ad Agnese, moglie dell’ex premier Matteo Renzi <<Mi dispiace ma voterò NO>>.

Di professione, quella vera, fa il metalmeccanico e nel tempo libero, si diverte a dare in pasto al web notizie inventate ma verosimili. Non è un esperto di comunicazione, ha la terza media, ma le sue notizie vengono riprese dalla stampa italiana, fa il giro delle trasmissioni TV e tiene lezioni all’Università.

Le idee, a quanto dichiara, gli vengono mentre lavora o mentre sente parlare la gente al bar. Il suo segreto infatti, è sapere quale onda cavalcare, qual’è il tormentone del momento, trovare il nervo scoperto, ed assecondare le paranoie delle persone.

Nessuno scopo di lucro, solo divertimento, almeno stando a quanto dichiara.

E’ di pochi giorni fa, la sua ospitata nella trasmissione Nemo su Rai 2, in cui spiega come nasce una bufala.

E’ possibile vedere il video nella pagina Facebook della trasmissione, o su quella dello stesso Ermes, interessante per capire le debolezze del sistema d’informazione italiano.

 

LASCIA UN COMMENTO