E’ rimasto incastrato dietro la lavastoviglie, tra le macerie della sua casa a Norcia, per ben due settimane, senza bere e senza mangiare. Questa è la storia di Figaro, un bel gattone bianco e nero che, prima della scossa della notte del 24 agosto, pesava 8 chili.

Tutti lo davano per morto poichè di lui si erano perse le tracce da quella notte. Il 9 settembre invece, è ricomparso dalle macerie. Rimasto incastrato tra la lavastoviglie e il muro, senza cibo ne acqua, ha fatto appello a tutte le sue riserve di grasso e, quando da 8 chili è passato a 4, è riuscito a liberarsi dalla strettoia.

La sua proprietaria la cui casa è inagibile, lo ha affidato alle cure di una veterinaria perugina e la sua condizione clinica stà migliorando.

LASCIA UN COMMENTO