Tre nuove forti scosse: la prima alle 10:25, poi alle 11:14 e di nuovo alle 11:25. Tutte distintamente avvertite dalla popolazione del centro Italia, tutte superiori al 5 grado della scala Richter. Una impressionante serie di scosse telluriche ha colpito oggi la zona dell’Aquilano, già alle prese con una grave emergenza neve.

Secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il sisma delle 10:25 ha avuto una magnitudo di 5.3 con epicentro nell’Aquilano, precisamente in zona Montereale; quello delle 11:14 ha avuto una magnitudo di 5.4, mentre il terzo di nuovo 5.3. Epicentro delle scosse, il territorio dell’Aquilano.

Per il momento non si segnalano in Umbria, nuovi danni o crolli a Norcia e zone limitrofe colpite dai precedenti sismi.

Da segnalazioni di cittadini però, giunge notizia di un distacco di grossi massi sulla statale Tre Valli, poco prima della galleria di Borgo Cerreto.

masso-rimosso-su-ss685-tre-valli-terremoto

Ferrovie dello Stato ha deciso di interrompere la viabilità fino alle 17:00 di oggi, per verificare le tratte ferroviarie Terni-Rieti-L’Aquila-Sulmona e Sulmona-Avezzano (in questo caso fino alle 19:00).

Nella nostra Regione, le scuole sono state evacuate a Foligno, Spoleto, Terni, Orvieto, Narni, Amelia e zone limitrofe, e non si esclude la loro chiusura anche per la giornata di domani.

 

LASCIA UN COMMENTO