Da circa un anno, tra le pareti della chiesa di Santa Maria di Vallo di Nera è emerso un particolare di un affresco, alquanto curioso: un sorprendente bacio tra due uomini.

Il dipinto è stato realizzato nel 1401 dal Maestro Pittore Cola di Pietro da Camerino, chiamato a rappresentare un fatto di cronaca avvenuto a Vallo nel settembre del 1399: l’arrivo delle Processioni dei Bianchi. I Bianchi altri non erano che un movimento religioso pacifico che, in quell’anno, percorse l’Italia da nord a sud al grido di “pace e misericordia”.

Il pittore volle allora inserire l’insolita (per noi) scena di due uomini che si baciano, riportando un’usanza allora in vigore nell’Italia centrale.

Un po’ come si faceva in Russia fino agli anni ’60, a quel tempo, un bacio sulla bocca tra i capi di due opposte fazioni, stava a rappresentare un vero e proprio suggello di pace. Esattamente ciò che pare sia successo a Vallo di Nera nel 1399.

bacio-uomini-vallo-di-nera-2

LASCIA UN COMMENTO